Come ogni dopo partita che si rispetti, Max Allegri va davanti ai microfoni per analizzare la partita dei suoi ragazzi. Le sue parole sono state riprese dal sito juventus.com

“Potevamo fare meglio soprattutto tecnicamente. Alla fine non abbiamo gestito bene il possesso, e abbiamo rischiato troppo sulle palle inattive. Siamo in buona posizione, la vittoria stasera era importante, ci permette di tenere la Roma a sette punti, al termine di una bella partita, combattuta: devo fare i complimenti a tutti i ventidue giocatori in campo. Comunque, il campionato è ancora lungo: non mi interessano i record, l’importante è essere primi a fine maggio. Rugani ha fatto molto bene, contro Dzeko, Sturaro ha fatto una partita straordinaria, lottando contro giocatori di prima fascia. Ed è anche nei duelli che si vincono sfide come queste. Devo dire che per me è un grande piacere vedere non solo i miglioramenti di squadra, ma anche quelli dei singoli, perché è anche attraverso la crescita di ogni giocatore che passa un grande collettivo. La mentalità della Juve è qualcosa che qui c’è nel DNA e che ti entra dentro, devi poi trasmetterlo ai giocatori che arrivano: sacrificio e disponibilità da parte di tutti sono gli ingredienti fondamentali. E quando si perde, dopo le sconfitte si riparte, senza mai perdere lucidità e uscendone, se possibile, rafforzati. Andiamo là con la giusta condizione, non ci sono rivincite da prenderci perchè sarà un trofeo da vincere. Quindi testa giusta e concentrazione, per trascorrere un buon Natale.”.

LEAVE A REPLY