Londra – A due settimane dal debutto in campionato contro la Fiorentina, la Juventus di Massimiliano Allegri ha modo di rodare i propri meccanismi di gioco nell’amichevole odierna contro il West Ham sul prato verde dell”’Olympic Stadium” di Londra, progettato in ottica ”Londra 2012”, ed ora nuova dimora degli ”Hammers”, che hanno abbandonato lo storico ”Upton Park”, in cui si è scritta la storia del club londinese. È l’occasione giusta affinché i nuovi arrivati, Dani Alves e Gonzalo Higuaín in primis, possano integrarsi al meglio negli schemi tattici della loro nuova squadra. In attesa di risolvere definitivamente la questione legata a Pogba, atteso a Manchester in queste ore, i tifosi bianconeri dovranno ”abituare l’occhio” nel vedere il centravanti argentino con la maglia bianconera. Sono rimasti a Vinovo, oltre al lungodegente Marchisio, Bonucci e Khedira, con quest’ultimo impegnato nel ritrovare la miglior condizione fisica. Ci sarà spazio per tutti, ma Allegri, in conferenza stampa, ha abbozzato la formazione che scenderà in campo dal primo minuto. Buffon tra i pali, con Neto pronto a subentrare in corso d’opera; Dani Alves, Benatia, Rugani e Alex Sandro a comporre il quartetto difensivo; Lemina, Pjanić e Asamoah presiederanno il centrocampo; in avanti, invece, ci sarà Mario Mandžukić ad affiancare Dybala, e comporre, così, il tandem d’attacco titolare della scorsa stagione, supportati da Pereyra nelle vesti di trequartista. Scalpita Marko Pjaca, ansioso di debuttare ufficialmente in campo con i nuovi compagni. Ai microfoni, il tecnico bianconero predica calma ed umiltà quando qualcuno lo stuzzica parlando di scudetto già assegnato. Appuntamento, quindi, alle ore 14 sui canali Sky Sport per vedere all’opera la nuova Juventus, sicuramente rafforzata da una campagna acquisti sensazionale.

LEAVE A REPLY