Il Capitano della Juventus, Gigi Buffon, ha rilasciato un’intervista al quotidiano spagnolo “Marca”, dove ha parlato di Morata e degli avversari spagnoli, presenti e passati.

Iniziando da Morata: “Ha le potenzialità per essere uno dei primi tre giocatori al mondo nei prossimi anni. Ha forza fisica, umiltà, voglia di sacrificarsi e sa reggere tutto il fronte d’attacco. La differenza tra un buon giocatore e un campione sta tutto nella testa: pertanto dipende da lui.”.

Temi Messi e Ronaldo? “No, non li temo anche perchè non ho mai temuto nessun giocatore. Quando trovi questi giocatori, hai tanta adrenalina e tensione, ma poi in campo passa tutto. Il giorno che avrò paura e che le sensazioni pre-partita invaderanno anche quelle della partita mi ritirerò. Durante la partita devi essere lucido e fare tutto il maniera corretta.”.

E Casillas invece…? “Ha vinto tutto e lo ammiro. Non ha un fisico statuario però si è sempre fatto valere, anche nell’uno contro uno. Non ho ben capito cosa sia successo tra lui e il Real, però lui ha segnato la storia del Real. Non sono mai stato invocato dai tifosi, è una cosa che sarebbe una mancanza di rispetto verso chi gioca. Quello che è successo a Iker è un po’ imbarazzante.”.

Chiosa finale su altri due giocatori che hanno militato o che stanno giocando per il Real, Navas e Raul. ” Navas è arrivato dal Levante e non è un simbolo. I tifosi non lo vedono come un sostituto di Casillas. Però si sta consacrando. Raul è stato un giocatore corretto, un vincente, in campo ti sbranava ma fuori è un gentiluomo. Ho bei ricordi di Raul”.

3 COMMENTS

  1. You really make it seem really easy along with your presentation however I to find this topic to be actually one thing which I believe I would never understand. It seems too complex and extremely broad for me. I am taking a look forward on your next post, I¡¦ll attempt to get the cling of it!

LEAVE A REPLY