Non è un mistero che la Juventus sia interessata a Marcelo Brozović dell’Inter. Ed è altrettanto risaputo che, dopo la partenza di Paul Pogba, la ”Vecchia Signora” debba colmare il vuoto lasciato dal francese mediante l’acquisto di un centrocampista, o forse due, da consegnare a mister Allegri, possibilmente prima dell’inizio del campionato. Sono stati associati ai bianconeri alcuni importanti nomi, e uno di questi è proprio il centrocampista in forza ai nerazzurri. Premessa: risolvere il rebus su chi sarà a rimpiazzare il francese non è per niente semplice, anche perché Marotta è abituato a lavorare sottotraccia senza sollevare ”polveroni di mercato” né a partecipare ad aste quotate al rialzo. Detto questo, e procedendo un po’ per esclusione, pare che il cerchio si stia stringendo intorno al mediano croato, che ha dato il suo benestare ad un possibile futuro in maglia bianconera. Complice di questo suo pensiero è stata la decisione di Ausilio di non rinnovargli il contratto ed esporlo, così, in vetrina-mercato. A ragion veduta, la Juventus ha presentato una sostanziosa offerta all’Inter: 25 milioni di euro. Niente male considerando che i nerazzurri hanno prelevato Brozović sborsando una cifra di poco inferiore ai 10 mln. Insomma, ci sarebbero tutti gli ingredienti affinché l’affare vada in porto, ma c’è il veto di Suning. Il gruppo cinese, proprietario dell’Inter, ha chiaramente bloccato qualsiasi trattativa tra Brozović e la Juve. Motivo? Semplice. Vietato rinforzare una diretta concorrente in Italia. La priorità è cederlo all’estero per fare cassa e, quindi, monetizzare. Non c’è alcuna intenzione di spianare la strada che porterebbe il croato a Torino, convinto, tra l’altro, dai suo connazionali a raggiungerli sotto la Mole. L’asticella sul prezzo fissata dai nerazzurri è di 30 milioni, ma Marotta, come detto poc’anzi, è fermo a 25 e pare non abbia intenzione di cedere completamente alle richieste di Suning. Spiragli che l’affare si ufficializzi alla luce del sole ce ne sono, ma è altrettanto vero che una delle due parti in causa dovrà necessariamente fare un passo in avanti per venirsi incontro. E intanto Marcelo aspetta, deliziato dall’idea di poter competere su più fronti con la maglia bianconera.

LEAVE A REPLY