Sono state rese pubbliche le motivazioni della sentenza che ha visto l’ex direttore generale della Juventus, Luciano Moggi, venire assolto dall’accusa di diffamazione nei confronti del compianto presidente dell’Inter, Giacinto Facchetti.

Si legge tra le righe che le telefonate tra Facchetti e alcuni arbitri “costituiscono un elemento importante per qualificare una sorta di intervento di lobbing da parte dell’allora presidente dell’Inter nei confronti della classe arbitrale“. Così afferma il giudice che ha emesso la sentenza, Oscar Magi. E ancora, queste telefonate sono sintomo di un “rapporto di tipo amicale e preferenziale” con “vette non propriamente commendevoli“.

6 COMMENTS

  1. ma poi prescritto cosi ci fai sulle pagine che parlano della Juve e non vai a leggerti cose del tipo pazzainter amala ecc siamo proprio la Vs. ossessione non potete stare senza noi potete solo vivere di luce riflessa