festa_coppa012.variant1400x787La Juventus conquista la sua undicesima Coppa Italia della sua storia battendo il Milan ai tempi supplementari grazie al gol di Alvaro Morata, appena entrato in campo, al 110′ minuto. Partita ricca di emozioni, con i rossoneri che hanno dato filo da torcere ai campioni d’Italia, ma proprio quando la partita sembrava destinata ai calci di rigore è arrivata la rete del numero nove bianconero. Queste le pagelle della finale:

NETO 6,5: il secondo portiere bianconero non fa rimpiangere Gigi Buffon grazie ad un’ottima prestazione. Si fa trovare sempre presente quando il Milan è pericoloso.

RUGANI 6: l’emozione di giocare una finale all’inizio si fa sentire, ma grazie ai due compagni di reparto difende con efficacia la porta di Neto.

BARZAGLI 7: come sempre una grande prestazione difensiva, partita senza sbavature.

CHIELLINI 7: il capitano bianconero alza la coppa per  il secondo anno consecutivo. Il migliore dei difensori bianconeri, mette tutta la sua grinta in campo anche se la sua ultima svirgolata poteva costare cara.

LICHTSTEINER 5,5: spinge poco davanti e spesso va in difficoltà contro De Sciglio, il migliore dei rossoneri. (CUADRADO 6,5 mette più volte in difficoltà De Sciglio, fa un numero pazzesco su Bacca disorientandolo ed infine regala l’assist decisivo per la vittoria.)

LEMINA 6,5: gioca per la prima volta in un centrocampo inedito da mezz’ala e lo fa egregiamente. La sua progressione in velocità che porta al gol bianconero resterà nella storia.

HERNANES 5: sostituire Marchisio è impossibile, ma ci si aspettava molto di più da lui nello stadio in cui ha giocato per anni con la Lazio. Spesso sembra spaesato, e perde tanti palloni: sicuramente il peggiore in campo tra i bianconeri.

POGBA 6: primo tempo disastroso, scivola spesso in campo. Nella ripresa si sveglia, ed insieme a lui tutta la squadra. Il giallo beccato nel secondo tempo limita un po’ la sua prestazione nel finale di gara.

EVRA 5: insieme ad Hernanes il peggiore in campo della Juve. La sua esperienza non si fa sentire in una gara così importante e subisce il confronto con il giovanissimo Calabria. Unica cosa degna di nota il bellissimo tunnel al povero difensore rossonero. (ALEX SANDRO 7: è proprio lui che da una svolta alla partita in favore dei bianconeri. Recupera con tanta grinta il pallone che porterà al gol decisivo)

DYBALA 6: è l’unico che nel primo tempo si rende pericoloso grazie ai suoi dribbling che mettono in difficoltà la difesa rossonera.

MANDZUKIC 5,5: il peggiore dell’attacco bianconero, anche se recupera tanti palloni a centrocampo e non molla mai nei contrasti fisici contro i centrali del Milan. Festeggia il suo 30esimo compleanno con la vittoria della Coppa Italia.

MORATA 8: è l’uomo della provvidenza bianconera. Entra in campo e dopo due minuti sigla il gol che vale la Coppa Italia al primo tiro in porta. Tutti i tifosi bianconeri si augurano che non sia l’ultimo con questa maglia.

MILAN: Donnarumma 6,5; Calabria 6,5, Zapata 6, Romagnoli 6, De Sciglio 6,5; Kucka 5,5, Montolivo 6,5 (4′ sts Mauri 6), Poli 5,5 (40′ st Niang 4,5); Honda 5, Bacca 5, Bonaventura 6.

LEAVE A REPLY