© AP Photo
© AP Photo

A fine stagione il divorzio tra la Juventus e Allegri, date le offerte allettanti provenienti sia dall’Inghilterra, più precisamente da Chelsea e Manchester United, sia dall’Italia stessa, in quanto la FIGC sta valutando l’ipotesi di affidargli la guida della panchina azzurra, non sembra assolutamente un’utopia. La società bianconera, perciò, starebbe pensando di correre ai ripari e di prenotare anticipatamente un sostituto per la panchina.

I nomi dei possibili sostituti sono tutti molto validi, e adatti ad una società prestigiosa come la Juventus. Niente scommesse, la società torinese va sul sicuro: il primo nome è quello di Didier Deschamps, che allenò la Juventus già in Serie B, riportandola immediatamente in Serie A. Il terzo approdo nella Torino bianconera dell’ex centrocampista francese sarebbe un gran colpo, anche per il buon lavoro che sta svolgendo alla guida della Francia. Il secondo nome è quello di Diego Simeone: “El Cholo” non ha sicuramente bisogno di presentazioni, dato che stiamo parlando dell’allenatore che ha conferito all’Atletico Madrid un’importante caratura internazionale. Il terzo nome è quello di Unai Emery, il tecnico del cosiddetto “miracolo Siviglia”, abile sia per le scelte di mercato che per il lavoro che svolge con i più giovani della rosa. L’ultimo, ma non meno importante, probabilmente è il più gradito agli occhi dei tifosi bianconeri: stiamo parlando di Antonio Conte, l’uomo che ha riportato, dopo tanti anni, il tricolore in casa bianconera, e che ha ridato dignità ad una squadra che, nelle ultime stagioni, faticava ad arrivare in posizioni quantomeno accettabili.

In verità non sappiamo se Max Allegri deciderà di restare qui in Italia e continuare il suo lavoro con la Juventus, ma una cosa è certa: la dirigenza bianconera non vuole trovarsi con l’acqua alla gola, in caso di divorzio.

LEAVE A REPLY