Juventus-StadiumSarà spettacolo in campo? Probabilmente sí, dal momento che si affronteranno in campo i pluri-campioni d’Italia in carica e la squadra partenopea, attualmente prima in classifica con due lunghezze di vantaggio sui rivali bianconeri. Due squadre che, stando all’andamento delle ultime giornate di campionato, si può dire stiano facendo una lotta a due mandandosi messaggi a suon di gol ogni domenica, quando alla schiacciante vittoria di una, l’altra risponde con la stessa sinfonia. Ma, come detto, questi sono solo messaggi a distanza. Il meglio deve ancora venire. Decisiva o meno (probabilmente no visto che siamo solo a febbraio), sarà una partita importante dalla quale, almeno psicologicamente, potrebbe uscire “la favorita” al titolo di Campione d’Italia. E la psicologia conta eccome: l’abbiamo visto in queste stagioni nella continua sfida tra Juventus e Roma.
Quest’anno il nostro cammino è stato diverso ma altrettanto (se non di più) soddisfacente. Ci troviamo a rincorrere la vetta, aspetto poco assaporato in questi anni, ma stiamo dimostrando di sapercela cavare egregiamente anche in queste situazioni. Ciò rende ancor più stimolante lo scontro diretto: il desiderio di agganciare e chissà, magari superare, la vetta, affama ancor di più I nostril undici leoni. Prima però ci saranno due partite da non sottovalutare, a partire da quella di domani sera, a Torino, contro il Genoa, in contemporanea a Lazio-Napoli.

Nota da segnalare in vista dell’appuntamento del 13 febbraio, sarà l’assenza dei tifosi ospiti decisa dal Questore di Torino Salvatore Longo, che ha voluto applicare le stesse condizioni che erano state decretate per la gara di andata allo Stadio San Paolo, quando venne vietata la vendita dei biglietti ai residenti nella Regione Piemonte. I bagni dello Juventus Stadium ringraziano!

LEAVE A REPLY