Domani sera, alle 20:45, l’Italia di Antonio Conte affronterà la Germania di Joachim Löw all’”Allianz Arena” di Monaco di Baviera. Un’altra prestigiosa amichevole per gli Azzurri, quindi, dopo quella disputata contro la Spagna. Rispetto alla partita contro le ”Furie Rosse”, il nostro c.t. dovrebbe apportare qualche variazione nei singoli, lasciando, però, inalterata la struttura di gioco su cui sta lavorando affinché i suoi uomini riescano ad assimilare ogni automatismo. Si punterà, allora, sul 3-4-3 a trazione anteriore con Zaza-Bernardeschi-Insigne a comporre il tridente offensivo che ha ben figurato nella seconda frazione di gioco del match di giovedì scorso. Saranno consegnate le chiavi del centrocampo a Montolivo, che sarà spalleggiato da uno tra Soriano e Parolo. Tuttavia ci sono possibilità che il ”napoletano” Jorginho possa ritagliarsi il proprio spazio e giocarsi le sue chance. Sulla corsia di sinistra agirà Giaccherini, punto fisso del gioco contiano; sull’out destro, invece, Florenzi dovrebbe essere confermato titolare. Non mancano le alternative, altrettanto offensive, come El Shaarawy e Candreva. Davanti a Buffon, saranno confermati Bonucci e Darmian, con Acerbi che presumibilmente si alternerà ad Astori. Calpestare nuovamente l’erba dell’”Allianz Arena” non lascerà indifferenti i tre juventini in campo, poiché riaffioreranno ricordi per nulla piacevoli legati alla cocente eliminazione dalla Champions League. Ma domani sera sarà un’altra storia, e ci sarà da fronteggiare la compagine tedesca, recentemente rimontata e sconfitta dall’Inghilterra. Joachim Löw confermerà il modulo che meglio esalta i propri trequartisti, ovvero il 4-2-3-1. Difficile che Neuer venga privato del posto da titolare, ma in corso d’opera è possibile che ter Stegen possa difendere la porta teutonica. Linea difensiva a quattro composta da Hector, Mustafi, Hummels e Ginter. A far da diga in mediana ci sarà il ”nostro” Sami Khedira, fiancheggiato da Kroos, anche se il giovane Kramer potrà ritagliarsi dei minuti durante l’incontro. Qualità e fantasia sulla trequarti, in cui ciascun giocatore ha le carte in regola per essere titolare fisso. Non esistono, infatti, scelte di ripiego. Ipotizzabile il terzetto Bellarabi-Götze-Draxler a supporto di Thomas Müller, impiegato nell’inedito ruolo di centravanti. Scalpitano in panchina giocatori del calibro di Reus e Schürrle. Seconda ed ultima amichevole per gli Azzurri prima del ”rompete le righe” di mister Conte, che rivedrà i suoi ragazzi fra circa due mesi in vista dell’amichevole contro la Scozia, con l’obiettivo di fare più chiarezza su chi potrà fare affidamento quando mancheranno una manciata di giorni all’inizio dell’Europeo. Ecco a voi le probabili formazioni:

Germania (4-2-3-1): Neuer; Hector, Hummels, Ginter, Mustafi; Khedira, Kroos; Bellarabi, Götze, Draxler; Müller.

Italia (3-4-3): Buffon; Acerbi, Bonucci, Darmian; Giaccherini, Montolivo, Parolo, Florenzi; Insigne, Zaza, Bernardeschi. 

LEAVE A REPLY