Siamo solo ai primi di Agosto e l’inizio del nuovo campionato è distante ancora due settimane, ma la prima della classe dovrà subito rispondere ‘Presente!’ e farsi trovare pronta per il primo appuntamento ufficiale della stagione, ovvero la Supercoppa Italiana. Lo scenario in cui Juventus Lazio si contenderanno questo trofeo inaugurale sarà lo “Shanghai Stadium”, al centro di alcune polemiche riguardo la tenuta di gioco del manto erboso, apparso sconnesso e ricco di buche che creerebbero non pochi problemi ai protagonisti di questa sfida, soprattutto da un punto di vista atletico, oltre che tattico, e in questa fase della preparazione non è cosa da poco poiché le compagini sono in cerca anche di un buon rodaggio e utile minutaggio in vista della prima sfida in Serie A. Siamo solo al prologo di quello che poi ci racconterà il campionato, ma in casa Juve alla voce infortuni figurano già diversi nomi: Chiellini, Khedira e Morata, nonostante un Barzagli a mezzo servizio. In attacco, vista l’assenza dello spagnolo, spazio per la coppia nuova di zecca composta da Dybala e Mandžukić. Motivo di interesse e curiosità è la scelta di Paul Pogba di cogliere in eredità la maglia numero 10, quella che è stata di Platini, Del Piero e Carlos Tévez. Fregiarsi di un onore che comporta delle responsabilità, anche di tipo umano, se volete. Il francese occuperà un posto in mediana, ma avrà libero arbitrio in chiave offensiva nel momento in cui si proporrà sulla trequarti. Naviga in acque più tranquille il tecnico bianco-celeste Stefano Pioli che recupera Gentiletti e De Vrij, coppia centrale in difesa. In mezzo al campo c’è bisogno di garanzie e sceglie il terzetto collaudato composto da Biglia, Onazi e Cataldi. Davanti spazio all’esperienza di Klose, supportato dall’estro e dall’imprevedibilità di Candreva e Felipe Anderson. In casa Lazio, viste alcune partenze eccellenti da Torino in quest’estate e le defezioni in squadra, si respira aria di fiducia ed un sentimento di rivalsa nei confronti dei bianconeri, vittoriosi con un sontuoso 4-0 nella Supercoppa 2013 e dell’ultima finale di Coppa Italia. Allegri lo sa benissimo e indica la retta via per interpretare al meglio la nuova stagione, partendo già da domani: dimenticare un passato, fatto di successi, e rimboccarsi le maniche per non farsi trovare impreparati per ciò che li attende. Il pensiero del tecnico bianconero è così riassumibile: resettare e ripartire, dando piena fiducia ai nuovi arrivati. Non c’è tempo per rimpiangere chi ha deciso di abdicare, poiché nel calcio, come nella vita, si fanno delle scelte e delle rinunce che ne conseguono, ma quel che conta è che non si smetta di andare avanti e migliorarsi. Ad maiora, Max!
Ecco a voi le probabili formazioni:

Juventus (3-5-2): Buffon; Cáceres, Bonucci, Rugani; Lichtsteiner, Pogba, Marchisio, Sturaro, Evra; Dybala, Mandžukić.

Lazio (4-3-3): Marchetti; Basta, De Vrij, Gentiletti, Radu; Onazi, Biglia, Cataldi; Felipe Anderson, Klose, Candreva.